A spiegare perché fosse proprio questo il momento giusto per puntare su una adv di questo tipo è il CEO di Barneys Mark Lee: “Siamo tutti consapevoli dei passi in avanti che ha fatto la comunità gay e lesbica negli ultimi due anni – ha spiegato – ma sembrava che la ‘T’ di Lgbt (la sigla che sta per lesbiche, gay, bisessuali e transgender, ndr) stesse rimanendo un po’ indietro”. L’obiettivo, dunque, è anche quello di raccontare e far comprendere esperienze personali delicate di cui si parla poco per sensibilizzare un pubblico ampio.