Christian Lacroix rivive attraverso i licenziatari

La seconda vita di Christian Lacroix inizia dall'abbigliamento maschile. Nicolas Topiol, presidente e direttore generale della maison di proprietà della famiglia Falic ha deciso su benestare del Tribunale del Commercio di Parigi di dar seguito al marchio attraverso i propri licenziatari.


Gli abiti e i capi spalla della linea maschile disegnata da Sacha Walckhoff, da sempre collaboratore di Lacroix, saranno fabbricati e distribuiti dal gruppo francese Sadev. Camicie, magliette e maglie andranno invece alla parigina Rousseau. Alla comasca Mantero cravatte e foulard, mentre gli occhiali saranno prodotti e venduti da Mondottica di base a Hong Kong. Firmato anche l'accordo per una linea di cartoleria con l'americana Libretto.